Menu

Cart

Content

Breadcrumb

Le nostre specialità In evidenza

“Campanarò...piccolo ristorante in città” nasce il 24 Novembre 2008 in una via un po' defilata dal centro cittadino ma a pochi passi dal corso principale della città.
Dal 17 Luglio 2014 ci siamo trasferiti nella nuova sede di Corso Alfieri 36, vicino al Battistero di San Pietro, ma a parte i due tavoli in più e, finalmente, la cantina... rimaniamo quelli di sempre.

Questo ci permette di poterlo gestire in due, facendo tutto in casa, con prodotti dell' orto, del mercato e dei piccoli produttori locali, rivalutando le vecchie ricette che utilizzano gli ingredienti poveri presenti da sempre sulle nostre tavole come le frattaglie, i cavoli, i legumi e le parti meno nobili del manzo.
Da qui largo spazio a piatti come la trippa, la zuppa di ceci e costine, i capunet, gli agnolotti gobbi,
gli gnocchi di zucca, i sancrau, lo stracotto e molti altri sempre seguendo la stagionalità degli ingredienti.
Tra gli antipasti non mancano piatti classici come l' insalata russa, quella di una volta, la carne cruda alla Monferrina, servita semplice per assaporarne al meglio la qualità, gli sformati di verdure.

Ma anche alcuni rivisitati come il vitello tonnato con la salsa senza maionese, la terrina farcita alle prugne, i bocconcini di tacchino marinati al pepe rosa e i tortini di pomodoro e grani di senape.
Anche i primi piatti rispettano la tradizione locale specialmente negli agnolotti “ gobbi “ Monferrini, così chiamati perchè tagliati con una speciale rotella che è appunto chiamato “ il gobbo “.Altri ravioli vengono invece farciti con robiola e borragine oppure con la zucca.
Gli gnocchi proposti in varie combinazioni, i tagliolini, le zuppe e le lasagne di merluzzo completano la scelta.
Nei secondi piatti prediligiamo le cotture lente nel vino per cui piatti come lo spezzatino di cinghiale alle prugne, lo stracotto di manzo alla Barbera e il coniglio preparato in modi diversi sono quasi sempre presenti nel menù.

Tra gli altri la faraona al Moscato, le verdure ripiene, le polpette su crema di peperoni.
Una menzione particolare alla trippa, vero cavallo di battaglia della nostra proposta gastronomica.
Tra i dolci più apprezzati, la mousse di castagne e cioccolato fondente o quella al giandoja, il budino di pere e gelato di cannella, il bonet bianco, le bavaresi di frutta fresca, le crostate sempre in bella vista in sala. La carta dei vini, in cui la Barbera d' Asti fa da protagonista, rappresenta al meglio il territorio, dando spazio ai piccoli produttori selezionati per la qualità e l' amore della terra, valore aggiunto che si riscontra specialmente nei vitigni autoctoni più rari e curiosi come il Ruchè, l' Albarossa, il Gamba di Pernice, il Timorasso. Largo spazio anche alle bollicine, esclusivamente Piemontesi.
Nel periodo autunnale i Tartufi Bianchi impreziosiscono quelle pietanze rinomate in tutto il mondo che fanno del nostro Piemonte una delle mete gastronomiche più ambite.Oltre che a proporli sulla carne cruda e sui classici Tajarin serviamo una personale versione dell' uovo preparato in cocotte dove Tartufo e tuorlo si esaltano ulteriormente.
Asti è inoltre una città molto bella e interessante, ricca di storia e di tradizioni, di vicoli e di torri, con un variopinto mercato e i negozi del centro storico dove fare due passi dopo aver pranzato da noi.
Vi aspettiamo..

SHOP